“Ritornato”, un immigrato di terza generazione ricostruisce la vita del nonno partito da Limina (ME)

Venerdì 10 maggio alle ore 19 all’Elihotel di S. Alessio Siculo (Messina) sarà proiettato il mediometraggio dell’attore e regista italo-americano Micheal Cavalieri. Si intitola Ritornato ed è stato girato a Limina qualche anno fa. Nel film si racconta la riscoperta delle origini di un immigrato di terza generazione che ha sempre saputo di avere dei nonni dal cognome “Alibrandi” che provenivano da Limina,  paesino sulle colline messinesi. È la storia del nonno del regista, Agatino, nato nel 1900 a Limina e coraggiosamente emigrato a New York nel 1921.

Cavalieri ha debuttato sul grande schermo nel 1994 recitando in The Next Karate Kid (Karate Kid 4) di Christopher Cain. Nella sua carriera può vantare numerose apparizioni in film e serie televisive di successo, come Last Man Standing (Ancora vivo), ERI Soprano e NYPD Blue.  Recentemente si è dedicato alla regia, firmando il pluripremiato La porta dell’inferno sul dramma dei bambini impiegati nelle miniere di zolfo siciliane.

Per realizzare Ritornato, Michael Cavalieri si è avvalso di una produzione con attori e maestranze locali, supervisionate dal regista Fabrizio Sergi.

L’evento è organizzato dalla locale Proloco ed è patrocinato dal Cinit-Cineforum Italiano. Sono previsti i saluti dei sindaci di Limina, Filippo Ricciardi, di S. Alessio Siculo, Domenico Aliberti, e del presidente del Cinit, Massimo Caminiti. Coordinerà la serata la presidente della Proloco, Pina Basile. Il regista dopo la proiezione dialogherà con il critico cinematografico Massimo Cicala e con Fabrizio Sergi.

L’ingresso alla proiezione è libero fino ad esaurimento posti.