CARNEVALE DI VENEZIA 2017 CREATUM: VANITY AF-FAIR PDF Stampa E-mail
Scritto da Cinit   
Mercoledì 22 Febbraio 2017 10:58

Associazione Culturale Musica Venezia e Archivio Carlo Montanaro presentano:

 

MÉLIÈS A COLORI
CINE - CONCERTO


Fondazione Querini Stampalia

giovedì 23 febbraio, ore 17

 

unnamed.jpg

 

 

Méliès a colori, è il primo tra i cine-concerti in programma alla Fondazione Querini Stampalia, giovedì grasso alle 17, tra gli eventi promossi per il Carnevale dalle associazioni culturali Musica Venezia, direttore artistico Roberta Reeder, e Archivio Carlo Montanaro, dedicati al sottile gioco tra vanità e apparenza.  Il cine-concerto comprende una magnifica antologia a colori, curata da Carlo Montanaro, dei film più spettacolari tra quelli scritti, prodotti, diretti ed interpretati da Georges Méliès, inventore della finzione cinematografica. L’accompagnamento con clavicembalo e tastiera è  del maestro Ulisse Trabacchin.

Tra i film della serata: Le livre magique, dove personaggi della Commedia dell’Arte escono e rientrano dalle pagine di un libro; La danse du feu in cui da una padella sul grande fuoco acceso da un diavolo esce una ballerina che danza la serpentina alla Loie Fuller; Le voyage de Gulliver a Lilliputi et chez le géants, dal romanzo di Jonathan Swift; un favola, Le Royaume des Fées. Ed infine Excursion dans la lune, un’imitazione del tanto famoso film di Méliès, Voyage dans la lune, realizzata da Segundo de Chomo, che non fa che dimostrare la superiorità di Méliès in questa genere di fantascienza che lui stesso ha inventato.

Un vero genio cinematografico, Méliès, che ha trasportato il teatro delle illusioni dentro alla celluloide, mescolando la realtà alla finzione con un repertorio di effetti speciali che ancora oggi sta alla base del fantastico nel cinema. Appassionato di illusionismo e prestidigitazione, dal 1896 Méliès comincia a realizzare filmati nel suo famoso teatro di Montreuil: luogo di incredibile assemblaggio tra studio fotografico, palcoscenico con annesse botole, quinte, sartoria, camerini e reparto scenografico per la dipintura degli sfondi. Per la coloritura a mano le pellicole vengono affidate da Méliès al laboratorio  di M.meThuiller, nel quale un’addetta riusciva a colorare non più di 4 o 5 metri (circa 250 fotogrammi, poco meno di 20 secondi) al giorno.

Tra gli oltre cinquecento film realizzati, il suo più famoso è Il viaggio nella Luna del 1902, amato e copiato soprattutto in America. Ad oggi sono stati ritrovati e restaurati poco più di duecento dei suoi titoli.

 

 


 

 

GG&BB
George Gershwin e Busby Berkeley
CINE - CONCERTO

 

Ateneo Veneto 

venerdì 24 febbraio, ore 18

 

unnamed-2.jpg

 

 

Tra gli eventi promossi per il Carnevale dalle associazioni culturali Musica Venezia, direttore artistico Roberta Reeder, e Archivio Carlo Montanaro, venerdì 24 febbraio alle 18 si terrà all’Ateneo Veneto GG&BB, George Gershwin e Busby Berkeley, rievocazione dello spettacolo americano degli anni Venti e Trenta tra realtà, palcoscenici e schermi.

Una selezione di coreografie tra il fantastico e il surreale tratte dai musical di Busby Berkeley più spettacolari, si alterneranno alla voce dal vivo del contralto Giovanna Dissera Bragadin che canterà musiche di Gershwin.

Sarà lo stesso Gershwin ad accompagnare la Dissera Bragadin, grazie all’invenzione artistica di Igor Imhoff che renderà ‘visibili’ le musiche codificate dal grande autore. In una combinazione di colori, immagini e musica sarà rievocato lo scorrere del rullo dell'autopiano, lo strumento che restituisce in modo fedele l’interpretazione dell’esecutore. Emozionante poter sentire e vedere virtualmente la tastiera - proiettata su uno schermo verticale! –rispondere alle dita del compositore stesso che interpreta la sua famosa Rhapsody in Blue. 

 

 

 
CINEFORUM LABIRINTO E SPAZIO AEREO PROPONGONO UN CORSO BASE DI SOUND DESIGN PDF Stampa E-mail
Scritto da Cinit   
Lunedì 13 Febbraio 2017 14:32

SD_2017_FACEBOOK_01_header.jpg

 

Cineforum Labirinto, in collaborazione con Spazio Aereo, propone un nuovo corso teorico e pratico dedicato al mondo del suono sincronizzato e del Sound Design.

Il corso, ideato e curato da Geremia Vinattieri (sound designer ed ex collaboratore di Fabrica), è rivolto a studenti, videomaker, insegnanti, musicisti, appassionati di Cinema e Musica che vogliano cimentarsi con una delle professioni più interessanti dell’industria filmica e musicale, che ha ridefinito e arricchito il linguaggio audiovisivo.

Agli iscritti è richiesto di essere laptop muniti e di avere dimestichezza con uno o più software per l’editing audio (Audition, Logic, Cubase, Live, Pro Tools…).

Il corso si articola in 6 incontri da 3 ore che si terranno di mercoledì dalle ore 20.00 alle 23.00 a partire dal 15 Marzo 2017 presso Spazio Aereo, centro di produzione artistico multidisciplinare situato a Marghera in Via delle Industrie 27/5 all’interno del Parco Scientifico Vega.

Il costo del corso è pari ad 120 euro.

Al termine del corso, su richiesta dei corsisti, verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Per iscriversi e per maggiori informazioni:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Febbraio 2017 14:34
 
AD ALÌ TERME (ME) PRENDE IL VIA IL PRIMO CICLO DEL CINEFORUM ORGANIZZATO DA BANCA DEL TEMPO DI ALÌ TERME E CIRCOLO NUOVA PRESENZA DI SANTA TERESA DI RIVA PDF Stampa E-mail
Scritto da Cinit   
Lunedì 13 Febbraio 2017 14:21

Toccherà a “Julieta” di Pedro Almodovar, prossimo Presidente di Giuria del Festival di Cannes che si terrà a maggio, inaugurare il primo ciclo 2017 del cineforum che come di consueto avrà luogo al Cinema Vittoria di Alì Terme.
Il primo degli undici film in cartellone sarà proiettato mercoledì 15 febbraio, ai consueti orari 17.00 – 19.15 – 21.30), l’ultimo il 26 aprile. “Julieta”, nel cui cast figurano Adriana Ugarte, Emma Suarez, Daniel Grao, Inma Cuesta e Rossy De Palma, ha rappresentato la Spagna nella corsa agli Oscar 2017 al miglior film straniero. La rassegna è organizzata dalla Banca del Tempo di Alì Terme e dal Circolo Nuova Presenza di Santa Teresa di Riva che quest’anno festeggia i 40 anni di attività.
Entrambi i sodalizi fanno parte della grande famiglia del CINIT Cineforum Italiano. 

 

locandina.jpg    locandina_Julieta.jpg

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Febbraio 2017 14:31
 
LOVE FILM FEST 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Cinit   
Mercoledì 08 Febbraio 2017 17:01

BEFORE_LOVE_FILM_FEST.png

 

Qui sotto tutti i dettagli dell'anteprima del Love Film Fest a Venezia e Mestre organizzata in collaborazione con il collettivo veneziano FEMS du Cinema.

 

Schermata_2017-02-08_alle_18.13.08.png

 

Dal 9 al 12 febbraio alla Gran Guardia di Verona – nell’ambito del “Verona in Love” – si terrà la seconda edizione della rassegna cinematogra ca dedicata al genere sentimentale.

VERONA, 3 FEBBRAIO - Dal 9 al 12 febbraio 2017 in concomitanza con la tredicesima edizione del Verona in Love (la manifestazione che da anni promuove la nostra città come capitale mondiale dell’amore e meta di “pellegrinaggio” per tutti gli innamorati), si terrà, nel Palazzo della Gran Guardia, la seconda edizione del LOVE FILM FEST, la rassegna cinematogra ca veronese dedicata al genere sentimentale.

Sarà l’attore e regista romano Carlo Verdone il grande ospite di questa edizione del LOVE FILM FEST, che già l’anno scorso durante la prima edizione ha avuto l’onore di portare a Verona il regista Luca Guadagnino. Verdone incontrerà il pubblico veronese alla Gran Guardia sabato 11 febbraio alle 19.00 prima della proiezione del suo lm “Maledetto il giorno che t’ho incontrato”, lm che ha vinto cinque David di Donatello, due Globo d’Oro, un Ciak d’oro e un Premio Flaiano.

Il LOVE FILM FEST avrà come Paese straniero ospite la Francia (Sezione Love Strangers) con lm, in lingua originale sottotitolati in italiano. La rassegna, inoltre, propone nelle altre sezioni (Love Classics, Love Directors e Panorama) titoli italiani e stranieri, già vincitori di premi internazionali e menzioni speciali, con l’intento di far rivivere le emozioni uniche del Grande Schermo per titoli passati in qualche caso un po’ sordina in Italia e a Verona.

Il LOVE FILM FEST aprirà i battenti nella serata del 9 febbraio alle 18.30 con la giornalista Anna Martellato che avrà il compito di presentare l’edizione 2017 e di annunciare il vincitore del contest lanciato a settembre 2016 dal Festival del Cinema di Venezia per la scelta della clip-sigla della rassegna: i tre nalisti sono Arianna Apostu, Francesca Borghesi e il trio di giovani registi Bertazzoni Calzolai De Grandis. A seguire andrà in scena lo spettacolo ad opera del gruppo di danza “Les Petit Pas” di Katia Tubini e l’attesa proiezione del lm-cult di Baz Luhrmann “Moulin Rouge”. La serata si chiuderà con l’aperitivo offerto a tutti i partecipanti dai Vini Pasqua, sponsor della manifestazione.

Il giorno successivo, venerdì 10, inizierà poi la “tre giorni” di rassegna vera e propria che si protrarrà no a domenica 12 febbraio.

 

 

 

Saranno quattro le sezioni cinematogra che proposta, una per ciascuna fascia oraria:

ORE 15.30
Love Classics: con tre variazioni su un genere declinato in tre diversi momenti della storia del cinema francese: il romanticismo onirico di Jean Vigo, la malinconia struggente di Max Ophuls e la sicità sentimentale di François Truffaut. Una selezione a cura del Professor Alberto Scandola dell’Università degli Studi di Verona.

venerdì 10: L’Atalante di Jean Vigo
sabato 11: I gioielli di Madame de... di Max Ophuls domenica 12: Le due inglesi di Francois Truffaut

ORE 17.30
Love Strangers: un omaggio al cinema francese, ospite d’onore di questa prima edizione. Tre lm speciali per raccontare un Paese e le sue sfumature di vita sentimentale.

venerdì 10: Cous Cous di Abdellatif Kechiche
sabato 11: Il favoloso mondo di Amelie di Jean-Pierre Jeunet domenica 12: Un uomo, una donna di Claude Lelouch.

ORE 19.30
Love Directors: una piccola celebrazione di alcuni dei grandi registi contemporanei del Cinema italiano e internazionale: tre punti di vista da riscoprire sul grande schermo.

venerdì 10: La nestra di fronte di Ferzan Ozpetek
sabato 11: Maledetto il giorno che t’ho incontrato di Carlo Verdone domenica 12: Le due inglesi di Francois Truffaut

ORE 21.30
Panorama: un percorso, dedicato alla casa distribuzione internazionale BIM, fra crisi e rinascita in tre lm che avranno il compito di concludere e riassumere le giornate di proiezioni.

venerdì 10: Tre cuori di Benoit Jacquot sabato 11: Gli amori folli di Alain Resnais domenica 12: Parigi di Cedric Klaplish

 

Molteplici gli eventi collaterali che si terranno a margine della rassegna.

Si comincia con mercoledì 8 febbraio, quando si terrà, in una sorta di ideale ponte fra VeronaeVenezia,il“BeforeLoveFilmFest”,contrediversimomentidedicati.Ilprimosarà alle 18.00 al Cinema Rivoli in Piazza Bra a Verona, quando verrà proiettato il lm “Tutto sua Madre”, una divertente commedia del 2013, esordio alla regia dell’attore Guillaume Gallienne. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Milk. Nella serata di mercoledì 8 febbraio, poi, l’associazione tutta al femminile “Les FEMS du Cinema” organizza un doppio appuntamento in laguna: al Centro Culturale Candiani di Mestre alle 20.30 verrà proiettato “Cous Cous”, lm protagonista anche della programmazione uf ciale del LOVE FILM FEST, mentre al Cultural Flow Zone alle Zattere, Venezia, verrà proiettato alla stessa ora “Chocolat”, introdotto dallo showcooking a cura della Cioccolateria Vizio Virtù di Venezia.

Durante i tre giorni di proiezioni sarà possibile assistere, ad ingresso libero, ad una selezione di cortometraggi provenienti dal Greenwich Village Film Festival di New York, gemellato con il LOVE FILM FEST. Si tratta di brevi lm indipendenti che raccontano, in pochi minuti, delle piccole storie a sfondo sentimentale e che saranno proiettati a ciclo continuo in una tensostruttura riscaldata allestita nel Loggiato della Gran Guardia. Questi i titoli dei quattro cortometraggi: “Alone/Together” di Alessia Gatti, “Four Day Weekend” di Nicole Jones, “Blind date à la Juive” di Anaëlle Morf e “Remnants” di Al Plancher.

Le mattinate saranno dedicate all’approfondimento. Si comincia venerdì 10 febbraio alle ore 11.30 con l’incontro - nell’Auditorium della Gran Guardia – con Alberto Scandola, Professore di Critica Cinematogra ca dell’Università degli Studi di Verona con la lezione dal titolo “L’Amore nel cinema: volti, forme e ossessioni“. Si prosegue il giorno successivo, alla stessa ora, con il divertente incontro a cura di Soundsfood (alias Stefania Berlasso e Margherita Vitellozzi) che proporranno un originale “showcooking” di musica e cibo dedicato alla Nouvelle Vague francese. Domenica 12 in ne, sempre alle 11.30, verrà proiettato il documentario “La visione romantica” di Roberto Paolini.

La rassegna saluterà de nitivamente il suo pubblico con la proiezione del 15 febbraio, alle ore 16.45, al Cinema Rivoli in piazza Bra con il lm “Il sapore del successo” di John Wells con Bradley Cooper, Sienna Miller ed Emma Thompson per un ideale arrivederci all’edizione 2018.

 

Il LOVE FILM FEST è realizzato grazie al sostegno di Agsm Verona, Vini Pasqua, Atelier Emè, K+ e MP Quadro, sponsor principali dell’evento. È realizzato altresì con il Patrocinio del Comune di Verona, dell’Università degli Studi di Verona e in collaborazione con Verona in Love. Ha, in ne, in App al Cinema il media partner principale.

I biglietti sono già in vendita sul circuito Eventbrite. Per chi volesse acquistare in anteprima l’abbonamento a tutti gli eventi della rassegna (con 13 proiezioni) è possibile trovare no al 5 febbraio una speciale offerta a € 35 invece che € 45. Sono in vendita anche i biglietti per la serata inaugurale. Per i partecipanti alla “Romeo&Juliet Marathon” e per le iniziative “Sigillo d’Amore” e “Messaggio del Cuore” sarà possibile usufruire di speciali sconti di coppia “2x1”.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet www.love lmfest.it e sui pro li Facebook, Twitter e Instagram dedicati. 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 153