Filmfestival del Garda in  versione “ibrida” dal  29 maggio al 2 giugno

Dante Alighieri, Alida Valli, Letizia Battaglia, Alice Rohrwacher sono fra  i protagonisti della XIV Edizione del Filmfestival del Garda , che gode di patrocinio e sostegno del Comune di San Felice del Benaco e del Cinit Cineforum Italiano. La manifestazione  si svolgerà in versione  “ibrida”,  in presenza,  da sabato 29 maggio a mercoledì 2 giugno, con una coda estiva.

I canali del FFG sono pronti a offrire al pubblico un’edizione online ricchissima di proposte cinematografiche e culturali per cinque giorni. Il Festival presenta un fitto calendario di incontri speciali con autori e critici cinematografici, dirette in streaming, riflessioni sul rapporto tra musica e cinema (sezione “Cinefonium”), Cinericette, focus sul cinema d’animazione, proiezioni di film in rete adatte a tutti ealcune proiezioni al Nuovo Eden di Brescia.

Le proiezioni online, gli incontri della Sezione Concorso e alcuni omaggi saranno offerti gratuitamente sulle piattaforme Facebook, YouTube e Vimeo del Festival. La manifestazione , ormai tradizionale appuntamento in riva al lago per l’apertura dell’estate  ,  dalla sua base organizzativa  a San Felice del Benaco, Brescia e in diverse località del Lago di Garda,  si estenderà al vasto pubblico della rete.

In programma anche  tre proiezioni in presenza in collaborazione con il Nuovo Eden di Brescia.

Il 29 maggio alle ore 10  on line “Colazione con il critico” Emanuela Martini, per tema  “Alida Valli: diva o anti-diva del cinema italiano”.

Il 31 maggio alle ore 20.00, al Nuovo Eden, preceduta dall’incontro online con Nicola Falcinella, critico cinematografico, proiezione  del documentario Alida di Mimmo Verdesca, in occasione del centenario della nascita della Valli,

Il 2 giugno ancora sempre  alle ore 20.00, verranno presentati La mia battaglia. Franco Maresco incontra Letizia Battaglia di Franco Maresco e Letizia Battaglia. Shooting the mafia di Kim Longinotto. I due film (proiettati anche online il 29 maggio) fanno parte dell’omaggio dedicato alla fotografa Letizia Battaglia, nel segno del tema di  questa edizione, incentrata sul “Visibile parlare” dantesco.

Due eventi speciali in apertura e di chiusura del festival : la fotografa Letizia Battaglia interverrà on line il 29 maggio, in occasione della presentazione virtuale del volume Mi prendo il mondo ovunque sia scritto con Sabrina Pisu.

In programma per il 2 giugno invece la proiezione speciale – in collaborazione con la Cineteca di Bologna – dell’azione cinematografica Omelia contadina di Alice Rohrwacher e JR sulla piattaforma Vimeo. La regista di Corpo celeste, Le meraviglie e Lazzaro felice parteciperà anche a un incontro con la direttrice Veronica Maffizzoli.

Il Concorso internazionale comprende sei film, tra fiction e documentari, cinque italiani e uno svizzero: Kufid di Elia Moutamid (29 Maggio); Zenerù di Andrea Grasselli (29 Maggio); il ticinese Il demolitore di camper di Robert Ralston (30 Maggio); Movida di Alessandro Padovani (30 maggio); Il secondo principio di Hans Liebschner di Stefano P. Testa (31 Maggio); Ultimina di Jacopo Quadri (1 Giugno).

Il premio intitolato al Cavalier Attilio Camozzi Città di San Felice del Benaco verrà assegnato dal pubblico attraverso il voto on line all’opera della Sezione Concorso che si distinguerà per lo sviluppo della tematica “Visibile parlare”, della parola che prende forma sullo schermo.

Il Premio della CriticaGiovanni Turolla” sarà invece conferito dalla Giuria composta dal  Stefano CipaniSara Polie Giampiero Raganelli.

Da segnalare anche le proiezioni in collaborazione con Bergamo Film Meeting: il documentario Pastrone di Lorenzo De Nicola (2 giugno) sull’incredibile vita del grande regista di Cabiria; il lungometraggio ceco Domácí péče – Cure a domicilio di Slávek Horák, film di chiusura del festival.

Torna anche “ANIM-AZIONE!”, cortometraggi per i più piccoli, in collaborazione con AVISCO, in programma  il 30 maggio e l’1 giugno

Nel corso dell’estate  si terranno altri eventi speciali in presenza , tutti dedicati A Dante Alighieri.